IL SUSSURRO DEL LEGNO

28.09.2018


Titolo: Il sussurro del Legno

3° romanzo giallo della serie

Sono trascorsi alcuni mesi dalla soluzione del caso di Duino.

Manuèl ha accolto Meo, il clochard, a casa propria: tra i due è nata una grande amicizia. Intanto Manuèl ha aperto una testata giornalistica regionale on-line, ilbenandante.it che ha già grande seguito. Un cercatore di tartufi allerta la polizia: il suo cane ha trovato uno scheletro in un bosco nei pressi di Tarcento. Manuèl, che ormai ha stretto un sodalizio con De Dominici, Questore di Udine, inizia le sue indagini. Rotti i sigilli attorno al luogo del ritrovamento dello scheletro, trova un piccolo gnomo di legno all'interno della buca. Uno gnomo che si rivelerà essere solo il primo di una lunga serie che accompagnerà altre morti sospette e violente tutte collegate a Eder Del Fabbro. Eder era un giovane circense scomparso da Tarcento trent'anni prima, forse vittima dell'invidia per una presunta vincita alla lotteria, nonché proprietario dello scheletro sepolto. Fanno da sfondo all'intera vicenda la profonda amicizia tra un uomo anziano e un ragazzo emarginato, e il legame perverso e maligno di un trio di giovani rampolli: due fronti assai diversi nel cui mezzo irromperà, a trent'anni dal misfatto, la personificazione della vendetta.