IL POSTINO DI VIENNA

01.10.2018


Titolo: Il postino di Vienna

6° romanzo della serie

Per accompagnare Meo a un concorso di cucina a Gorizia, i tre amici si imbattono in un uomo accasciato sul marciapiede che giace in una pozza di sangue. Giunti in ospedale, Manuèl controlla il portafogli dello sconosciuto per poter contattare qualche parente e dai documenti apprende che si tratta di un austriaco di nome Klaus Gruber e da una business card risale alla pensione dove alloggia. La pensionante racconta al giornalista la strana storia di quell'uomo. Gruber, ex-postino, spinto da una inspiegabile sensazione, aveva ammucchiato per decenni delle lettere inviate con regolarità a una donna, il cui indirizzo risultava inesistente, così come mancavano generalità e indirizzo del mittente. L'unica traccia era costituita dal timbro di Gorizia.  Solo una volta andato in pensione si era deciso ad aprire il baule in cui erano stipate e leggendole, con stupore si era reso conto che Miriam, l'autrice delle missive, poteva essere la chiave di volta di un mistero legato a lui e alla sua famiglia. Manuèl inizia le indagini condotto per mano dai misteriosi disegni di una bambina di tre anni, partendo dall'ex manicomio della città sino alla villa di una famiglia colpita da tragiche morti violente. Un giallo che metterà a dura prova lo scetticismo del giornalista rispetto a certi fenomeni che valicano i limiti dell'umana percezione.